Tags: reviewrecensionechassisBitfenixmid towerBitFenix Pandorabitfenix iconpandora atx

BitFenix Pandora ATX 52A distanza di circa un anno dalla presentazione del BitFenix Pandora in formato Micro-ATX (QUI recensito), BitFenix azienda Taiwanese specializzata nella produzione di chassis ed accessori per PC ha, dopo la presentazione all’ultimo Computex 2016, introdotto sul mercato la nuova versione in formato ATX del Pandora. Come vedremo in questa recensione il nuovo BitFenix Pandora ATX differisce sostanzialmente per dimensioni (Formato ATX rispetto al precedente Formato Micro-ATX) e disposizione di cage e supporti per accessori per il Liquid Cooling come Pompa e Vaschetta. Rimangono inalterati supporto a radiatori anche da 360mm e l’inconfondibile design. Procediamo dunque all’analisi.

 

 

Bitfenix logo

 

L'azienda taiwanese è formata dal connubio di esperti nel settore tecnologico e in quello dei pro-gamers. L'obiettivo è quello di esaudire il più possibile i desideri degli utenti, in modo tale da creare un rapporto molto diretto con la comunità globale, ascoltandone le esigenze più comuni e creando prodotti con un design eccezionale, che escano dai normali canoni di progettazione. Seguendo questo principio sono stati realizzati diversi prodotti interessanti, tra cui il gigantesco cabinet Colossus, il Survivor e la nuovissima versione Prodigy, che ha riscosso un grandissimo successo soprattutto da parte dei modders, per via delle grandi potenzialità e della grande bellezza di questo modello. A seguire, BitFenix ha presentato il Colossus nei formati Mini-ITX e Micro-ATX. Oggi andremo ad analizzare il nuovo BitFenix Pandora, cabinet dal look slim ed elegante.

 

Riportiamo di seguito le caratteristiche principali del prodotto:

  • Design Slim
  • Filtri Antipolvere
  • Formato ATX
  • BitFenix ICON
  • Supporto Integrazione a Liquido
  • Slitte/Cage SSD e Hard Disk Removibili
  • Pannelli laterali in alluminio spazzolato

 

Maggiori informazioni sono presenti sul sito dedicato:

https://www.bitfenix.com/global/en/products/chassis/pandora-atx

 


Specifiche tecniche

Riportiamo di seguito le caratteristiche tecniche complete del prodotto:

specifiche

 

Le specifiche ci mostrano come le nuove dimensioni permettono ora di installare schede madri fino al formato ATX oltre che le comuni Micro-ATX e Mini-ITX. Il BitFenix Pandora ATX offre anche più spazio per installare schede video fino alla massima lunghezza di 440mm e dissipatori di altezza massima 165mm. Supporto ad impianti a liquido, assicurato nella zona frontale e superiore per radiatori da 360mm; possibilità di usufruire di una slitta per l'installazione di vaschette cilindriche nella zona Top ed infine un ulteriore supporto sul Midplate per Pompa, con superficie in gomma per attenuare le vibrazioni.

 


Confezione e Bundle

Il Bitfenix Pandora ATX ci arriva in una classica confezione di cartone di importanti dimensioni, sulla quale troveremo le diverse informazioni riguardanti il prodotto.

BitFenix-Pandora-ATX-1  BitFenix-Pandora-ATX-2

 

Lateralmente troviamo altre informazioni ma soprattutto la versione che avremo scelto. In questo caso noi abbiamo ricevuto il modello BitFenix Pandora che a differenza della versione Core integra come sempre il display BitFenix ICON.

BitFenix-Pandora-ATX-3

 

Estratto dalla confezione troviamo il case ospitato in un classico imballaggio costituito da due sagome di polistirolo ed una busta di plastica trasparente a protezione del case.

BitFenix-Pandora-ATX-4

 

All’interno del case è presente il bundle in una piccola confezione di cartone. Il bundle del BitFenix Pandora ATX si compone di:

  • 1x Maniglia in metallo da installare nella zona posteriore inferiore
  • 1x Badge adesivo logo BitFenix
  • 1x Bustina con viti per l’installazione di unità ottiche e SSD
  • 1x Bustina con viti per Hard Disk in combinazione ai gommini
  • 1x Bustina con viti per l’installazione della scheda madre
  • 1x Bustina con gommini antivibrazione
  • 1x Bustina con Standoffs e Dado per fissarli
  • 1x Supporto extra scheda madre
  • Viti sfuse per alimentatore e alcune di ricambio
  • Fascette varie
  • Manuale Guida

BitFenix-Pandora-ATX-5  BitFenix-Pandora-ATX-6

 

Bundle decisament valido.

 


BitFenix Pandora ATX, analisi dell’esterno

Come di consueto estratto dalla confezione, possiamo ammirare nuovamente il BitFenix Pandora questa volta in formato ATX ma pur sempre un Mid-Tower. Come già anticipato la nuova versione del Pandora varia per le dimensioni maggiorate ed il supporto a schede madri ATX. Sarà così possibile ampliare la possibilità di utilizzare una configurazione più ‘’classica’’ senza essere ‘’relegati’’ al formato Micro-ATX del precedente Pandora.

Design sempre molto valido grazie a queste due paratie laterali che convergono verso il frontale con linee curve. Tale design è stato molto valido per non dire vincente nel precedente modello. Anche nel Pandora ATX, sulla scia del fratellino minore, è disponibile in due modelli; Pandora ATX che è dotato di display BitFenix ICON ed il modello Pandora ATX Core che è invece  privo di tale display. BitFenix anche questa volta ha dotato il Pandora ATX di una paratia finestrata laterale che darà modo di osservare la vostra configurazione all’interno del case. Unica differenza, parlando di paratia finestrata, è l’assenza di una curva angolare che nel Pandora Micro-ATX era stata creata vista la presenza di un supporto per SSD inferiore e quindi la possibilità di osservare anche brand e modello del drive installato.

BitFenix-Pandora-ATX-7  BitFenix-Pandora-ATX-8  BitFenix-Pandora-ATX-9

 

Possiamo vedere inoltre come il frontale rimanga anch’esso invariato. Troviamo una paratia frontale ‘’arretrata’’ ed incastonata tra le due paratie laterali in acciaio. Questa è sempre in plastica con una finitura lucida che andrà a completare il design del BitFenix Pandora. Nel modello non CORE abbiamo il display BitFenix ICON, grazie ad una connessione USB interna con la scheda madre e al software reso disponibile da BitFenix, ci darà modo di proiettare anche questa volta un’immagine a nostro piacimento. Ovviamente avendo il display una risoluzione di 240 x 320 potremo scegliere solo immagini di ridotte dimensioni o immagini da avatar. Abbiamo visto nel precedente modello come tale possibilità sia davvero valida per personalizzare al meglio l’estetica e design del Pandora.

Rimosso il frontale in plastica, con un semplice gesto, possiamo accedere alla zona frontale interna del Pandora; come nel precedente modello sarà caratterizzata in primis da un filtro antipolvere con inserti magnetici e guide per farlo scorrere verso il basso, e a seguire la presenza di supporti per installare ventole fino a 3x120mm o 2x140mm. Nel caso volessimo integrare un radiatore la dimensioni massima sarà di 360mm e lo spessore fino a 65mm con ventole Slim. Infatti avremo uno spazio fino a 8cm dal frontale interno al Midplate.

BitFenix-Pandora-ATX-37  BitFenix-Pandora-ATX-38  BitFenix-Pandora-ATX-39

 

Il frontale, in plastica lucida, è dotato del display BitFenix ICON ospitato a sua volta in un frame di plastica e fissato con tre viti.

BitFenix-Pandora-ATX-40

 

Rimosso dalla sede possiamo osservare come il PCB sia il medesimo utilizzato per la versione Micro-ATX del Pandora. Il PCB su cui è saldato il display è interamente di colore nero. Sono presenti non solo i pin per il collegamento USB alla scheda madre ma anche un tasto di reset in caso si dovesse bloccare o freezare il display; un ulteriore tasto denominato ISP_EN, sicuramente impiegato per un eventuale diagnostica del PCB e relativo Display.

Il tutto è controllato grazie ad un micro-controller NXP LPC1102 (sigla completa LPC11U23F) basato su processore ARM Cortex M0 con frequenza di 50 MHz, 32 KB di memoria onboard controllabile tramite software (come avviene con il programma BitFenix ICON). Essendo un micro-controller con istruzioni 8/16 bit è facilmente modificabile per renderlo magari un Display di notifica temperature ed altre informazioni. Ovviamente tale operazione è accessibile soltanto a coloro che sanno programmare e creare eventuali bootloader con cui eseguire le istruzioni.

BitFenix-Pandora-ATX-42  BitFenix-Pandora-ATX-43  BitFenix-Pandora-ATX-44  BitFenix-Pandora-ATX-45

 

Detto ciò possiamo passare alla zona superiore: Qui troviamo un design classico e medesimo del precedente modello, fatto eccezione come sempre per le dimensioni. Nel dettaglio troviamo un filtro antipolvere ospitato in questo supporto/copertura in plastica a sgancio rapido. Ci basterà infatti cliccare in due punti per poterlo facilmente rimuovere. Internamente notiamo invece la presenza di un'altra struttura la quale ospiterà ulteriori ventole da 120mm e 140mm, precisamente 3x120mm e 2x140mm come era per il frontale. Da notare inoltre la presenza della slitta per installare una eventuale vaschetta cilindrica nel Top del case. Slitta ovviamente removibile tramite delle viti. Anche nel Top del BitFenix Pandora ATX abbiamo un’altezza massima di circa 8cm prima di toccare il supporto in plastica con filtro a copertura della stessa zona. Con le dovute misure potremo integrare anche in questa zona un radiatore con adeguate ventole.

BitFenix-Pandora-ATX-10  BitFenix-Pandora-ATX-11  BitFenix-Pandora-ATX-13

 

Dettaglio del filtro/supporto.

BitFenix-Pandora-ATX-12

 

Nella parte frontale superiore del case invece presenti le classiche porte e tasti. Nel dettaglio troviamo in forma di semi cerchio come il frontale il tasto di accensione, 2x Porte USB 3.0, jack da 3,5mm, 2x Porte USB 2.0 ed infine il tasto di RESET. Medesime porte e disposizione del precedente modello.

BitFenix-Pandora-ATX-14

 

Dettaglio delle connessioni interne.

BitFenix-Pandora-ATX-36

 

Spostandoci nel retro, troviamo il medesimo layout con il foro per l’alimentatore in basso e i diversi slot PCI-Express e griglia ventola e I/O Shield nella parte superiore.

BitFenix-Pandora-ATX-15

 

Paratia laterale sinistra e destra

Spostandoci lateralmente possiamo notare anche qui le medesime paratie utilizzate per il precedente modello. Per il Pandora, BitFenix non ha adottato classiche paratie ad incastro o slitte ma dotate di pioletti in metallo, viste le dimensioni maggiori delle paratie, più due viti Tool-Less da avvitare una volta fatti entrare i pioletti nella zona avanzata. Soluzione necessaria viste come detto le dimensioni e peso maggiori rispetto alle paratie del modello Micro-ATX. Paratie inoltre dotate di strisce in gomma nella parte superiore ed inferiore.

BitFenix-Pandora-ATX-16  BitFenix-Pandora-ATX-19  BitFenix-Pandora-ATX-31

 

Paratia Inferiore

Capovolgendo il case troviamo anche qui un design simile al precedente modello; caratterizzato per la presenza di piedini in plastica con inserti in gomma nonché nella parte arretrata un filtro antipolvere removibile in corrispondenza della ventola dell’alimentatore.

BitFenix-Pandora-ATX-17  BitFenix-Pandora-ATX-18

 


BitFenix Pandora ATX, analisi dell’interno

Rimosse le paratie possiamo accedere alla zona interna del Pandora ATX. Subito notiamo la diversa disposizione dei cage e in generale del layout. Ovviamente sono state apportate modifche minime. infatti il Midplate è sempre presente come anche i diversi fori laterali di destra oltrechè i fori con inserti in gomma. Dimensioni interne valide e buone per un’installazione di una valida configurazione di fascia alta.

BitFenix-Pandora-ATX-20  BitFenix-Pandora-ATX-32

 

Come sempre partiamo dalla zona centrale dove trova posto l’immancabile foro per l’installazione dei backplate dei dissipatori anche a configurazione già installata. Foro di buone dimensioni.

Tutto intorno troviamo la prima serie di fori dotata di inserti in gomma per il passaggio dei cavi dell’alimentatore. A lato di questi ultimi troviamo non solo altri fori orizzontali privi di inserti in gomma ma anche due supporti per l’installazione di SSD o con una rotazione e sostituzione di tali supporti anche drive da 3,5’’. Infatti possiamo notare i fori leggermente più distanziati per l’installazione del tray/supporto per tali drive. BitFenix con il Pandora ATX ha dunque pensato ad una buona e valida modularità di tali supporti.

BitFenix-Pandora-ATX-21  BitFenix-Pandora-ATX-22

 

Nella zona di poco superiore troviamo invece una piccola apertura da cui far passare i cavi provenienti dal Top.

BitFenix-Pandora-ATX-23

 

Nell’immagine a seguire la slitta/supporto per vaschette di forma cilindrica. In caso di non utilizzo di un impianto a liquido potremo senza alcun tipo di problema rimuoverla per agevolare spazio e cablaggio.

BitFenix-Pandora-ATX-24

 

Nella parte inferiore, ma per meglio dire centrale, troviamo anche in questo caso un Midplate che questa volta non sarà solo presente nella zona dell’alimentatore. come copertura. ma sarà un inserto che coprirà e dividerà la zona alimentatore da quella componenti. Come ed anche per NZXT tale scelta di utilizzare un Midplate permetterà di usufruire di diversi supporti come vedremo a breve.

BitFenix-Pandora-ATX-27

 

Notiamo come il Midplate presente nel Pandora ATX permette di accedere ad un supporto per Hard Disk nonché il supporto per eventuali Pompe con superficie/pad in gomma per ridurre le vibrazioni. Entrambi i supporti in metallo potranno essere rimossi facilmente per dare più spazio. Tra i due è presente un ulteriore foro per il passaggio dei cavi provenienti dal frontale.

BitFenix-Pandora-ATX-30

 

Dettaglio supporto ed installazione.

BitFenix-Pandora-ATX-46  BitFenix-Pandora-ATX-47  BitFenix-Pandora-ATX-48

 

Nella zona di destra, in corrispondenza dei suddetti, troviamo la ventola da 140mm BitFenix classica che aiuterà il ricircolo d’aria. Da osservare la presenza dei fori per eventuali ventole.

BitFenix-Pandora-ATX-28  BitFenix-Pandora-ATX-29

 

Ci possiamo spostare nella zona posteriore. Qui troviamo ulteriori supporti per SSD e Hard Disk classici. I primi due supporti per SSD sono presenti a sinistra del tray della scheda madre, mentre gli altri due a lato del vano dell’alimentatore. Ricordiamo come questi siano facilmente removibili e nel caso non fossero utilizzati potranno essere rimossi per fare spazio ad un eventuale cablaggio.

BitFenix-Pandora-ATX-32  BitFenix-Pandora-ATX-33  BitFenix-Pandora-ATX-35

 

Dettaglio del vano e zona alimentatore.

BitFenix-Pandora-ATX-34

 

L’organizzazione dei cavi potrà essere gestita anche un minimo da queste fascette in velcro.

Osserviamo anche come la zona posteriore interna del BitFenix Pandora ATX sia organizzata in modo valido e possiamo gestire al meglio tutti i cavi; complice anche uno spessore posteriore che si attesta a circa 3cm.

BitFenix-Pandora-ATX-49

 

Integrazione di sistemi a liquido

Per quanto riguarda un’eventuale integrazione a liquido, il BitFenix Pandora ATX offre un valido spazio di installazione per eventuali AIO o Custom Liquid con la dovuta accortezza e pazienza; seppur lo spazio non manca, la vicinanza tra i supporti e successivi componenti non è così elevata. Vediamo meglio quali sono le possibilità e le tolleranze.

 

Supporto Schede Video

  • Lunghezza fino a 440mm

Supporto Dissipatori Aria

  • Altezza fino a 165mm

Impianto a Liquido

  • Top: 3x 120mm o 2x 140mm Ventole / AIO / Radiatore
  • Fronte: 3x 120mm o 2x 140mm Ventole / AIO / Radiatore
  • Retro: 1x 120mm Ventole/ AIO – SI Push/Pull / Radiatore
  • Fondo: Nessuna Predisposizione

 


BitFenix Pandora ATX, assemblaggio, cablaggio

In questo paragrafo analizzeremo velocemente il montaggio di un sistema Intel ed il conseguente cablaggio.

 

Assemblaggio, foto

Siamo passati all'installzione di una configurazione di fascia media con scheda madre in formato ATX nel BitFenix Pandora. Durante l’assemblaggio abbiamo riscontrato alcune limitazioni aggirabili ma comunque da far presente.

La prima è che con i due supporti installati sul Midplate non potremo inserire a dovere la scheda madre in formato ATX, visto che lo spazio di inserimento è stato calcolato al millimetro, purtroppo. Dovremo rimuovere momentaneamente i due supporti, inserire la scheda madre ed inserirli successivamente.

Nel caso avete una mano con dita grandi, vi consigliamo di installare prima i cavi frontali quali USB etc  e successivamente i due supporti citati sopra.

La seconda è la presenza del foro per il cavo EPS 8 Pin un po' troppo ‘’incastrato’’ nell’angolo superiore sinistro che in abbinamento alle slitte per le vaschette, removibili, potrebbe creare qualche problema, specialmente con cavi sleeved. Abbiamo comunque modo di aiutarci rimuovendo il supporto in plastica con filtro e quindi gestire il passaggio del cavo dall’alto.

Per il resto l’installazione così come il cablaggio è proseguita senza grossi problemi. Basta come sempre un minimo di accortezza e pazienza per installare la configurazione desiderata. Viste queste limitazioni sarà in caso di installazione di un impianto a liquido con dovuta accortezza anche nel prendere bene le dimensioni e scelta dei componenti.

BitFenix-Pandora-ATX-50  BitFenix-Pandora-ATX-51  BitFenix-Pandora-ATX-52

 

Abbiamo installato inoltre una Strip LED a LED Bianchi BitFenix Alchemy in modo da dare un tocco di ‘’luce’’ ad un case dotato di paratia finestrata.

BitFenix-Pandora-ATX-54

 

Infine ricordiamo la presenza del display BitFenix ICON dal quale potremo proeittare un’immagine di nostra preferenza.

BitFenix-Pandora-ATX-55  BitFenix-Pandora-ATX-57

 

Rumorisità

Per quanto riguarda la rumorosità complessiva del BitFenix Pandora ATX anche in questo caso, essendo pre-installate una ventola da 120mm nel retro ed una da 140mm nel frontale della serie OEM/Classica di BitFenix non avremo grossi problemi, avendo dunque un sistema dalla rumorosità contenuta fatta eccezione per i componenti aggiuntivi che installeremo.

 


Conclusioni

 

Oro HD new  design

 

Prestazioni 4 stelle Ventola da 120 ed una da 140mm. Modelli standard. Ventilazione e Rumorosità nella norma.
Prezzo 4,5 stelle Circa 120€ per la versione con BitFenix ICON. Prezzo valido per design e caratteristiche complessive.
Design Esterno 4,5 stelle Design invariato e non si sbaglia nemmeno con la seconda ‘’versione’’. Paratia in plexyglass e acciaio. Buono Spessore a cui stavolta sono state abbinate viti Tool-Less visto il peso e dimensioni maggiorati.
Design Interno 4 stelle Spazio buono ma con alcune limitazioni (aggirabili) nell’installazione. Buona la modularità dei supporti per SSD e Hard Disk. Buon Supporto a radiatori anche leggermente spessi nel frontale e nel Top. Presenti anche questa volta supporto a pompe e vaschetta cilindrica.
Bundle 4 stelle Classico con qualche accessorio in più.
Ventole 4 stelle Pre-installate una ventola da 120mm ed una da 140mm classiche.
Montaggio 4,5 stelle Valido ma non così immediato e veloce. Vedasi le limitazioni a nostro avviso da considerare nel capitolo assemblaggio.
Complessivo 4,5 stelle  

 

Arriviamo dunque alla fine e alle conclusioni di questa recensione che ha visto come protagonista il nuovo o per meglio dire il restyle del già apprezzato BitFenix Pandora.

BitFenix come successe per la serie Prodigy, su suggerimenti e feed da parte degli utenti, modders e community, ha finalmente deciso di completare anche la serie Pandora con la commercializzazione del Pandora ATX. La nuova versione risulta essere sempre un Mid-Tower a cui sono stati fatti alcuni restyle interni ed esterni (più interni che esterni) con in più ‘’integrato’’ il supporto, viste le nuove dimensioni, a schede madri ATX.

Con la possibilità di ospitare finalmente schede madri in formato ATX, il BitFenix Pandora risulta ora essere una valida base di partenza per creare un build personalizzabile, anche nella versione ‘’liscia’’ senza il display BitFenix ICON, che rimane un’esclusiva valida di BitFenix per la versione Pandora.

Complessivamente il Pandora ATX risulta un valido case per installare diverse configurazioni anche con Custom Liquid senza grossi problemi. Unica accortezza come abbiamo detto durante il corso della recensione è avere pazienza ed ottimizzare i diversi componenti Hardware e non;  visto che il restyle ha avuto successo, ma ha portato con sè due limitazioni che in fase di installazione potrebbero creare ‘’problemi’’ a qualche utente. Nulla di così grave sia chiaro ma è sempre bene sapere di qualche ‘’punto’’ mancato. Il prezzo per la versione del Pandora ATX con BitFenix ICON è di circa 120€ prezzo in linea per design e caratteristiche offerte. Il BitFenix Pandora ATX non è disponibile ancora da Amazon ma lo sarà presto.

 

Pro

  • BitFenix ICON
  • Duplice Versione
  • Design
  • Midplate
  • Buon Supporto a Impianti a Liquido

 

Contro

  • Alcune limitazioni aggirabili in fase di installazione
  • Cavo USB BitFenix ICON corto

 

Si Ringrazia BitFenix per il sample fornitoci.

Tommaso Mele