Notice: Undefined offset: 95 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Undefined offset: 95 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

F12C III00001

Oggi abbiamo il piacere di presentarvi un cabinet per soluzioni HTPC di fascia molto alta del produttore Streacom, il modello F12C. Tra le caratteristiche principali, oltre ad una qualità costruttiva del telaio esterno estremamente elevata, troviamo una modularità interna semplicemente peculiare, che permetterà configurazioni interne altamente variabili, in base alle singole necessità dell'utente finale. E' stato scelto un sistema di assemblaggio dei dischi che supporta fino a 24 unità da 2.5" in contemporanea, oppure oltre 12 da 3.5"; numeri semplicemente impressionanti, ma che come vedremo sono possibili solo in configurazioni particolarmente esclusive. Al fine della dimostrazione delle potenzialità è stata utilizzata una piattaforma 2011 con un dissipatore a liquido avente un radiatore da 240mm, ben due AMD R9 Nano in Crossfire, il tutto supportato da un alimentatore SilverStone Strider 1500W con certificazione Gold, un HDD da 4TB ed un SSD da 750GB. Sono state eseguite anche due preview, una in italiano ed una in inglese. Scopriamone insieme le potenzialità, buona lettura.

Il settore Hi-Tech è caratterizzato da una crescente spinta verso la realizzazione di prodotti adatti a soddisfare a 360° le esigenze degli utenti. La ricerca tecnologica sempre più evoluta unita alla miniaturizzazione dei processi produttivi ha portato negli ultimi tempi alla realizzazione di componenti Hardware con una crescente capacità computazionale e caratterizzati da una minore richiesta energetica. Questo si sposa perfettamente con lo sviluppo parallelo di sistemi dalle ridotte dimensioni quali microATX, mini-ITX, nano-ITX ed altri formati, che cercano il connubio tra alta capacità elaborativa, ridotti consumi energetici e basso impatto acustico. Se fino a poco tempo fa la realizzazione di sistemi di questo tipo richiedeva ingenti risorse, adesso la situazione è nettamente migliorata.

Streacom

Nel mercato consumer e professional, molte sono le aziende che presentano prodotti dotati di tali caratteristiche, ma solo alcune di esse riescono ad imporsi in questo affollato mercato. Tra queste, Streacom ! Il gruppo essendo composto da un team multinazionale, riesce perfettamente  a bilanciare design europeo, produzione asiatica e canali di vendita a livello  globale. Questo mix di influenze, permette al team di avere intuizioni fuori dagli standard comuni, spingendo la ricerca in design, in nuove ed innovative soluzioni per i prodotti e processi produttivi sempre più evoluti. L'attuale gamma di prodotti comprende chassis dotati di raffreddamento attivo e passivo adatti per sistemi HTPC e per usi più generali, amplificatori home theater, home  server, embedded home entertainment solutions e altri accessori per Personal Computer. Il gruppo offre inoltre una gamma di servizi OEM / ODM ai system integrator ed altri fornitori, con soluzioni complete e su misura. Il gruppo offre inoltre una gamma di servizi e prodotti OEM / ODM ai system integrator ed altri fornitori, con soluzioni complete e su misura, questi prodotti vengono venduti con il marchio Wesena. I prodotti dedicati al mercato Retail sono venduti con il marchio Streacom sia nel mercato asiatico sia nel resto del mondo. 

 

F12C III00001

 

aF12C III00003

 

Di seguito l'introduzione del produttore:

INTRO CASE

 

PREVIEW ITA:

 

PREVIEW ENG:

 

Di seguito il link al portale del produttore Streacom:

http://www.streacom.com/

 

Di seguito invece il sito del prodotto analizzato oggi:

http://www.streacom.com/products/f12c-chassis/

 

Il cabinet è disponibile in colorazione silver (ST-F12CS) o nera (ST-F12CB) al prezzo di circa 240 EURO IVA compresa.

 


Come già anticipato in precedenza, nel territorio europeo i prodotti commercializzati dal Gruppo assumono il marchio Streacom.

web_logo_s

La nuova gamma di soluzioni proposte dal produttore si aggiorna con interessanti soluzioni. Generalmente convergono in una vasta scelta di Chassis realizzati interamente in alluminio, con varie soluzioni per soddisfare al meglio il consumatore, un amplificatore a valvole in grado di farsi apprezzare per le proprie caratteristiche tecniche dagli appasionati del settore audio, alcune periferiche ed accessori come unità ottiche e cavi.

 

Gli Chassis possono essere distinti per tipologia di raffreddamento; Streacom produce ben nove modelli (F12C, FC10, FC9, FC5 Evo, FC8 Evo, FC5 WS Evo, FC8, FC5 OD, FC5 WS) con sistema di raffreddamento completamento passivo e quattro modelli (FC7 Evo, FC1 Evo, F7C, F1C) con sistema di dissipazione attiva. Dal punto di vista del form factor possiamo distinguere i modelli per il supporto al Mini-ITX, Micro-ATX e Full-ATX. Tutti i modelli presenti nel listino sono compatibili con il formato Mini-ITX; mentre i modelli compatibili con il formato Micro-ATX sono FC10, FC9, FC 5 Evo, FC5 WS, FC5 OD, FC5 WS; il solo modello che è compatibile con lo standard Full-ATX è l'FC10, probabilmente anche il primo appartenente a questa categoria. Streacom fornisce vari accessori molto interessanti per tutti i modelli di cabinet, un ricevitore ad infrarossi (IR), un remote controller, Nano PSU, unità ottiche e cavi. Tutti accessori che permettono di controllare in tutta comodità i sistemi HTPC.

 

Di seguito i case del produttore: 

SITO 1B

 

 

SITO 1C

La lista degli accessori per i suddetti, a listino:

SITO 1D

 

SITO 1E

 

E' stato in otlre appena nnunciato il rilascio di un banchetto di test proprietario, avente un design monolitico ed elementare, ma ottimo per semplici bench test veloci.

SITO 1F

SITO 1G

Infine il produttore, come accennato, produce un amplificatore audio a valvole termoioniche. Come gli appassionati del settore High-End sanno, questo tipo di costruzione a differenza dell'impiego di transistor nella circuteria di amplificazione, riesce ad ottenere un'elevata linearità della risposta in frequenza ed allo stesso tempo restituisce una timbrica del suono molto più calda rispetto al suono più freddo dei transistor. Questa timbrica, poco stancante per l'orecchio, risulta particolarmente apprezzata dagli audiofili. Gli amplificatori costruiti con sistemi a valvole termoioniche presentano una buona dinamica e solitamente non supportano elevate potenze d'uscita, ma un'elevata qualità sonora, spesso infatti si parla di Classe A.

tl1-featured

 

 


Elenchiamo di seguito le principali caratteristiche del modello:

FEATURES

Riportiamo l’elenco della lunghezza delle moderne VGA, a titolo puramente comparativo:

vga length

Al fine di comprendere meglio le potenzialità del case in esame cerchiamo di capire il significato delle varie sigle relative ai form factor, specialmente i più meno comuni.

FFAC

MOBODIM1

MOBODIM2

fonte: modright.com

NOTA E-ATX e SUPERIORI: generalmente i cabinet con tipologia a torre sono compatibili con sistemi aventi lo standard ATX, molti però integrano la compatibilità fino all’ E-ATX, acronimo per Extended-ATX. Sotto questa denominazione vengono spesso raccolte tutte le schede madri con larghezza maggiore rispetto allo standard ATX (mentre la lunghezza rimane fedele allo standard). Nonostante l’E-ATX sia stato definito in ambito server con una larghezza di 13”, la maggior parte delle schede madri per desktop ha una larghezza decisamente inferiore. Una delle più grandi, la Rampage IV Extreme, misura 10.7”. In base a queste denominazioni si fa spesso confusione in base alla compatibilità con gli eventuali cabinet. In alcuni casi potrebbe essere dichiarata una compatibilità con form factor E-ATX, pur non supportando schede madri larghe fino a 13”. In generale, per chi acquista una scheda madre E-ATX desktop non è necessario in realtà tutto questo spazio, quindi non occorre un cabinet conforme allo standard “True E-ATX”. Tale termine, che introduciamo noi per chiarezza, è in realtà equivalente come dimensioni ad un altro standard presente nel mondo server: SSI EEB. L’XL-ATX non è un vero standard ma viene utilizzato per tutte le schede madri con lunghezza superiore allo standard ATX, quindi con più di 7 slot PCI. Le dimensioni possono variare da produttore a produttore e da modello a modello. E’ opportuno far notare che molte schede madri XL-ATX non hanno fisicamente più di 7 slot, ma questi ultimi sono traslati verso il basso per lasciare spazio a CPU e chipset. In questi casi, trattandosi di schede madri Enthusiast, anche la larghezza è generalmente maggiore dello standard. Infine lo standard HPTX è stato coniato da EVGA per identificare le sue mastodontiche schede madri dual socket SR-2 e SR-X, più larghe di una E-ATX e lunghe come una XL-ATX.

Il modello F12C permette una compatibilità fino allo standard “Typ E-ATX”. L’ultimo slot di espansione sarà però limitato ad una VGA Single Slot, poiché una eventuale dual slot andrebbe a collidere con la porzione laterale del case, oppure con una eventuale ventola da 120mm posta lateralmente. Tecnicamente supporta quindi fino a due schede grafiche dual slot.

 


La confezione esterna è decisamente elementare ma all’interno troviamo dei fustellati di polietilene espanso. Ovviamente all’interno c’è un rivestimento antigraffio che protegge la scocca esterna. Non ci soffermiamo su questi dettagli ulteriormente.

aF12C III00002

 

Il bundle in dotazione è elementare ma completo. Non troviamo ventole preinstallate, ragion per cui si comprende subito che dovrà essere riposta attenzione alla dissipazione termica delle componenti interne.

aF12C III00001

 

Link per il download del manuale:

http://www.streacom.com/downloads/ug/f12c_150407.pdf

 

Diamo uno sguardo al manuale: 

aF12C III00028aF12C III00029

aF12C III00030aF12C III00031

aF12C III00032aF12C III00033

aF12C III00034aF12C III00035

aF12C III00036aF12C III00038

aF12C III00039aF12C III00040

aF12C III00041

Segnaliamo che è presente la dicitura RoHS per entrambi i modelli; quest’ultima è la normativa 2002/95/CE (chiamata comunemente RoHS dall'inglese: Restriction of Hazardous Substances Directive), che sebbene sia stata adottata nel febbraio del 2003 dalla Comunità europea, impone alcune restrizioni sull'uso di determinate sostanze pericolose nella costruzione di vari tipi di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

  


 

La versione che abbiamo ricevuto presenta la colorazione Argento, rispetto alla variante Black in commercio. Come possiamo osservare, sia dalle immagini che dalla velocissima presentazione video, il telaio esterno presenta una qualità molto elevata, dato lo spessore di alluminio pari a 4mm e la finitura "sandblasted". La linearità del design, senza il minimo segno di elementi decorativi peculiari, certamente aumenta il grado di mimetizzazione qualora fosse utilizzato nel proprio salone, con un utilizzo quindi da mediacenter di alto livello. Osserviamo i dettagli strutturali.

NOTA alluminio (Al): l'uso massiccio di questo materiale conferisce robustezza e solidità al cabinet, ma conferisce anche una funzione di smaltimento di calore. Infatti come sappiamo l'alluminio, grazie alla sua elevata conduzione termica espressa nel valore di 260 watt per metro-kelvin (è il rapporto fra il flusso di calore e il gradiente di temperatura che provoca il passaggio del calore), è uno dei materiali più usati per progettare sistemi di raffreddamento. Anche se esistono altri materiali con un più alto valore di watt per metro-kelvin, come oro, rame o argento, essi hanno chiaramente costi di produzione indubbiamente maggiori, possiamo dire proibitivi per un prodotto del genere.

 

 

Fronte, porzione superiore ed ingressi superiori

Un design particolarmente minimalista, a sinistra il pulsante di accesione ed a destra il ricevitore IR: 

aF12C III00007

 

Lateralmente, sulla sinistra, possiamo notare i caratteristici sistemi di filtraggio dell'aria, facilmente removibili. Di seguito il particolare della rimozione, e la parte laterale destra.

 

aF12C III00008

aF12C III00009aF12C III00010

 

Diamo uno sguardo nella porzione superiore, dove troviamo tre lunghi filtri removibili da 240mm:

aF12C III00011aF12C III00012

Paratia posteriore

La porzione posteriore è particolarmente elementare, data la predisposizione a sinistra per un alimentatore ATX, ed una scheda madre E-ATX, che supporta quindi fino a 2 schede grafiche in parallelo. Da notare le rifiniture nel punto di inserimento della viteria.

aF12C III00014aF12C III00015

 

Paratia Inferiore

Nulla da segnalare, data la presenza di un plate con fori di ventilazione.

 

aF12C III00025

 

Easter Eggs (la famiglia dei revisori tecnici si allarga):

aF12C III00004aF12C III00005

aF12C III00006

 

 

 


Ora osserviamo la paratia interna, accessibile ruotando le viti filettate nel plate posteriore:

aF12C III00016

  

La porzione interna si caratterizza certamente per il volume interno e la totale assenza di sistemi di gestione degli hard disk orizzontali, bensì solamente delle singolari staffe verticali nere laterali, la cui funzione sarà espletata entro breve:

 

aF12C III00017

 

Queste ultime sono necessarie per l'installazione degli hard disk, secondo diverse configurazioni. E' possibile spostarle entro tutta la lunghezza del telaio, e bloccarle mediante un rudimentale ma efficace sistema di ancoraggio verticale.

 

aF12C III00018aF12C III00019

 

Posteriormente notiamo la classica predisposizione per le periferiche di espansione PCI, ed il posizionamento della scheda madre e dell'alimentatore:

 

aF12C III00020aF12C III00021

 

 

Gestione slot 5.25’’ e dischi rigidi da 3.5’’ e 2.5’’

La gestione dei dischi rigidi è certamente sui generis per via della presenza del sistema di ancoraggio unico, e certamente poliedrico. Diamo uno sguardo alla modalità di inserzione e fissaggio dei dischi da 3.5":

 

F12C III00004F12C III00005

 

Il sistema di ancoraggio verticale deve essere fissato sull'hard disk lateralmente, ma bisogna fare attenzione alla spaziatura inferiore e laterale, date le diverse altezze nella staffa.

 

F12C III00006F12C III00007

F12C III00008F12C III00009

 

Nell'ultima fotografia potete notare l'orientamento verticale di un hard disk da 3.5" direttamente dietro all'alimentatore da 1500 SilverStone Strider Gold. Sarebbe anche possibile inserire un SSD da 2.5" direttamente dietro il modello da 3.5", installando però una staffa di ancoraggio in posizionamento orizzontale, ancorata a quest'ultimo e fissando l'SSD di conseguenza. Consigliamo caldamente l'adozione di un connettore SATA orizzontale, sullo stile della variante SilverStone utilizzata nel prossimo capitolo dell'assemblaggio. Particolare dei connettori forniti nel case, di accensione e LED HDD. Oltre a ciò possiamo notare le staffe orizzontali, a cui è possibile installare radiatori e ventole, come vedremo in seguito.

 

aF12C III00022aF12C III00023

 

 

Dal PCB presente dietro l'interrutore Power, visionabile nell'ultima fotografia in alto a sinistra, sono presenti due connettori che andranno collegati sulla scheda madre, nei pin relativi al Power e al Power Led. 

 

Piatto scheda madre, CPU e cablaggio

Il piatto della scheda madre è interamente in alluminio e lo spessore è decisamente molto elevato. Il plate della scheda madre è elementare, ricordiamo che è necessario installare gli spacer per il montaggio della stessa sul telaio inferiore. E' possibile installare schede madri fino allo standard E-ATX, senza problemi. Consigliamo però l'adozione di standard micro-ATX. E' possibile installare dissipatori ad aria low profile, ma consigliamo caldamente l'adozione di un dissipatore a liquido AIO avente un radiatore da 120mm, o 240mm.

 

aF12C III00024

aF12C III00026

 

Integrazione di sistemi a liquido

Permette l’integrazione di un radiatore da 120mm o 240mm, grazie alle due staffe orizzontali poste nella parte superiore. Tecnicamente sarebbe possibile anche installare un radiatore da 120mm lateralmente ma lo sconsigliamo, poiché la scheda madre da utilizzare sarebbe necessariamente mini-ITX. 

 


 

Procediamo con una analisi sommaria del sistema utilizzato 

 

sistema di prova

 

La piattaforma X79 utilizzata permette performance al pari delle ultime versioni rilasciate da Intel, scenari totalmente non limitati dalla CPU, e quindi una compatibilità fino potenzialmente a tre schede grafiche in parallelo. Nelle fotografie sottostanti sono state utilizzate per prova due AMD R9 NANO in crossfire, VGA dal basso consumo molto potenti e silenziose, che presentano un formato dimensionale particolarmente contenuto, e quindi perfetto per l'integrazione in sistemi tanto particolari. Si consiglia il montaggio di almeno 16GB per un moderno PC con prestazioni bilanciate.

 

Visione dall'alto del sistema completo e del comparto VGA

 

F12C III00010F12C III00011

F12C III00012F12C III00013

 

Da notare che è possibile rimuovere i filtri in fase di assemblaggio, per facilitare le operazioni. Di seguito alcuni dettagli delle tolleranze laterali con un hard disk da 3.5" posto direttamente dietro alle R9 NANO; si badi bene che questa configurazione non è utilizzabile per via della tolleranza posteriore inesistente, che non permette il fissaggio dei connettori SATA e di alimentazione SATA.

 

F12C III00014F12C III00015

F12C III00016F12C III00018

F12C III00019F12C III00020

 

Ponendo l'hard disk da 3.5" verticalmente non è altrettanto possibile alimentarlo per via dell'altezza dello stesso, data la presenza della scheda madre nella porzione inferiore. Sarebbe stato possibile invece, con una scheda madre mini-ITX, installare i dischi lateralmente in posizione verticale, similmente a quanto fatto nella porzione sinistra del case, lato PSU.

 

F12C III00021

 

 

Installando invece il medesimo hard disk, sempre con una scheda madre E-ATX, è possibile posizionarlo direttamente dietro l'alimentatore ATX, assieme ad un altro paio di SSD da 2.5". E' possibile orientare il disco in due modi, ma si consiglia l'ultima modalità, con i connettori rivolti verso il telaio del case. In questo modo sarà possibile utilizzare il connettore SilverStone CP06-E:

 

 

cp06 e

Link al sito del produttore: http://www.silverstonetek.com/product.php?pid=545&area=en

F12C III00022F12C III00024

 

Da notare il fatto che non è possibile utilizzare un classico connettore di alimentazione di questa tipologia, perlomeno in questa modalità di installazione verticale; si rende particolarmente evidente appunto l'utilizzo del connettore SilverStone CP06-E.

 

F12C III00023F12C III00025

F12C III00026F12C III00027

 

F12C III00029F12C III00030

 

 

Visione d'insieme laterale e superiore:

 

F12C III00031F12C III00032

 

Uno sguardo complessivo con due AMD R9 NANO in crossfire:

 

F12C III00033

  

 


oro design

Prestazioni

4,5 stelle - copia

CPU/RAM/HDD/VGA al top

Prezzo

4,5 stelle - copia

Elevato ma adeguato a caratteristiche e materiali, 240 euro IVA compresa

Design Esterno

4,5 stelle - copia

Look molto elegante, praticamente perfetto

Design Interno

4 stelle - copia 2

Avanzato ma migliorabile. Il sistema di ancoraggio dei dischi per quanto innovativo necessita di miglioramenti per ovviare alle tolleranze. Sarebbe stato migliore se fossero stati presenti degli slot sui plate per il montaggio degli hard disk in posizioni che non interferiscono con le componenti VGA e motherboard

Bundle

3,5 stelle

Elementare, in termini di viteria

Ventilazione

4,5 stelle - copia

Molto valida, in termini potenziali

Montaggio

2 stelle

Troviamo che sia complesso, forse eccessivamente

Complessivo

4,5 stelle - copia

 

Il modello F12C non è un case adatto a tuttti. Cominciamo dagli aspetti positivi:

Punti di forza:

  • Telaio interno modulare
  • Eccellente grado di pulizia interna dati i filtri antipolvere, lavabili e facilmente removibili
  • Performance termiche elevate
  • Eccellente predisposizione per AIO CPU e VGA
  • Eccellente compatibilità con alimentatori molto lunghi
  • Eccellente compatibilità con numerosi Hard Disk, qualora la scheda madre fosse mini-ITX o micro-ATX
  • Eccellente compatibilità con VGA molto lunghe
  • Paratia verticale removibile, molto elegante
  • Routing interno discreto, ma non ci sono fermi. E' possibile però adattarne altri modelli con facilità, specialmente in caso di adesivi
  • Ventilazione potenzialmente elevata
  • Dissipazione eccellente per RAM, HDD, VGA e sezioni di alimentazione secondarie

Come potete notare siamo dinanzi ad una soluzione molto poliedrica, ma certamente costosa. La qualità del telaio, unita alle features dello stesso in materia di espandibilità interna, hanno portato Streacom alla creazione di un design adatto potenzialmente a molte categorie di utenti. Si potrebbe quindi installare un Home Theater di classe, silenzioso e dedito alla riproduzione di contenuti 4k, oppure un sistema gaming compatto e moderno, ma silenzioso, oppure infine un potente PC E-ATX top di gamma, ma integrabile in salotto con configurazioni a doppia scheda grafica e CPU con dissipazione a liquido, con un radiatore da 240mm. Insomma, di tutto un po'.

 

 aF12C III00007

 

 

Come specifica Streacom stessa il processo di assemblaggio è certamente complesso, ma richiede quindi mani esperte. In tal caso il problema per il cliente finale, in caso di assemblatori professionisti, non sussiste, ma certamente per l'utente meno esperto i problemi rimangono, anche se basta seguire alcuni accorgimenti oppure avere pazienza, anche perché una volta assemblato, la soluzione non richiederà manutenzione o controllo. La nostra esperienza è stata certamente di buon livello anche se la fase di configurazione interna ha portato a ripensamenti nell'ordinamento delle componenti interne, per via delle problematiche potenziali in base alle componenti utilizzate.

 

Consigliamo l'adozione quindi di una scheda madre mini-ITX o micro-ATX, congiuntamente ad una GTX 1080 o AMD R9 NANO/FuryX con dissipazione a liquido da 120mm, ed un dissipatore a liquido da 120mm per la CPU, oltre ad un HDD da 4TB Western Digital Caviar Black, ed un SSD da 1TB di ultima generazione; come unità di alimentazione potremmo consigliarvi un SilverStone 600W Titanium, modulare e silenzioso, recensito poc'anzi sul nostro portale e di elevata qualità. Il prezzo si attesta a 300 euro IVA compresa e la disponibilità è immediata. E’ consigliato a tutti coloro i quali desiderano performance molto elevate, con sistemi multi GPU, dimensioni ridotte, senza un eccessivo utilizzo di soluzioni storage ma con un telaio di classe, elegante, ed integrabile nel proprio salone senza dare eccessivamente nell'occhio.

 

Contro:

  • Metodologia di asemblaggio certamente complessa
  • Sistema di configurazione dei dischi rigidi da ottimizzare, fornendo magari nel bundle adattatori SATA slim di alimentazione, non presenti e da acquistare separatamente (che consigliamo)

 

Vi invitiamo a commenti e segnalazioni, siamo qui per aiutarvi e vi ringraziamo per la lettura.

Si ringrazia Streacom per il prodotto fornitoci in test.

Trinca Matteo

 

 

 

Commenta sul forum