Notice: Undefined offset: 96 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Undefined offset: 96 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Indice articoli

Cari lettori, e lettrici, di Xtremehardware.com, l'articolo di oggi è particolarmente speciale. Vi presentiamo una comparativa tra diversi interessanti modelli di schede grafiche Nvidia della famiglia Pascal; saranno analizzate e confrontate, a livello termico, dimensionale ed in materia di efficienza energetica, ben 6 modelli di GTX 1070, e saranno rapportati alle performance ottenibili da una GTX 970 a liquido, pesantemente overcloccata, ed una GTX 1080 Custom del produttore Inno3D. In questo articolo saranno analizzate 4 delle 6 varianti 1070, le restanti due saranno oggetto di un secondo articolo. La ragione di questa comparativa è cercare di comprendere quale possa essere il modello di GTX 1070 più efficiente in commercio, analizzando il consumo sotto carico con diverse metodologie, e rapportando quest'ultimo alle frequenze operative ed ai voltaggi in fase di carico. Sarà esaminata oltretutto anche la metodologia di carico, confrontando i risultati con diversi software, al fine di comprendere realmente quanto possano consumare. Chi vi scrive, ha ritenuto necessario fare questa analisi per una semplice ragione personale, ovvero cercare il modello migliore di GTX 1070 per utilizzi di GPU-Computing, installando quindi un numero molto elevato di schede grafiche in una singola piattaforma, precisamente fino a sei. Va da sé che questo lavoro possa essere notevolissimo per chi si occupa di bitcoin mining, oppure di utilizzo di sistemi multi-GPU senza dover passare necessariamente per VGA di tipo professionale, quali ad esempio le Tesla o Quadro Nvidia (pensiamo ad esempio al folding proteico, che utilizza la potenza di calcolo di VGA consumer, in sistemi multi-GPU e software Ad-Hoc). Nel secondo articolo ci sarà anche l'analisi acustica di queste soluzioni, integrando quindi i dati e facendo un rapporto completo sulle soluzioni utilizzate, anche in materia di gaming. E'un articolo molto tecnico, perlomeno per quanto concerne l'estrapolazione e l'interpretazione dei dati, ma sarà indubbiamente interessante anche per tutti coloro i quali hanno il solo interesse a comprendere quale modello possa essere il migliore in fase di acquisto, per uso gaming. Dopo il rilascio del secondo articolo, entrambi saranno tradotti in inglese. Fateci sapere cosa ne pensate, buona lettura.

INTRO 00002

 

Una breve introduzione sull'articolo odierno: saranno analizzate sommariamente le caratteristiche tecniche delle seguenti VGA Nvidia:

  • GTX 970 Zotac Reference, con un sistema di dissipazione Custom Arctic Hybrid III 140mm (fotografie e dettagli nel secondo articolo)
  • GTX 1070 PNY Founders Edition
  • GTX 1070 Inno3D TwinX2 
  • GTX 1070 Inno3D Ichill X4
  • GTX 1070 Zotac AMP Extreme
  • GTX 1070 MSI AERO
  • GTX 1080 Inno3D TwinX2

 

INTRO 00001

 

GTX 970 prima del trattamento XH

ARCTIC HYBRID 00008

 

Dopo l'operazione di mastoplastica

ARCTIC HYBRID 00003

 

Una certa Signorina Silvani se la ricorda bene..

http://www.dailymotion.com/video/xi9bpz_fantozzi-e-silvani-la-romanella_shortfilms

 

Prossimamente sarà inoltre oggetto di analisi la Gigabyte G1.

G1

 

 

Oltre ad una sommaria analisi estetico-funzionale dei suddetti modelli, troverete una analisi dettagliata, sotto diversi carichi, delle frequenze di lavoro, dei consumi, delle temperature e di alcuni dettagli secondari. Di seguito la lista dei software utilizzati:

  • furmark
  • mining mediante algoritmo neoscrypt (Feathercoin)
  • mining mediante algoritmo LBRY (Lbry Credits)
  • mining mediante algoritmo Lyra2ReV2 (Vertcoin)
  • mining mediante algoritmo Blake2B (Siacoin)

 

Questa analisi, di per sé, evidenzia quanto possa essere pesante il software interessato, e quanto possa di conseguenza permettere una buona valutazione termica e di efficienza della scheda grafica oggetto di analisi.

 

Ovviamente non potevamo esmierci dallo studiare il funzionamento delle suddette con dei motori grafici, per tale ragione quindi troveremo i risultati a 1920x1200 con i seguenti software:

  • 3DMARK 2016
  • Warhammer Total War benchmark ULTRA
  • Warhammer Total War benchmark ULTRA - Custom (tutti i dettagli, impostabili dalle opzioni grafiche, al massimo)

 

E'stata anche misurata la rumorosità dei modelli, sono stati campionati dei video per avere dimostrazione diretta del rumore, ma questi ultimi, per mere ragioni temporali di pubblicazione, saranno inseriti nella seconda parte di questo articolo, dove saranno anche riportati altri dettagli in merito a sistemi multi-GPU.

 

La finalità di questo articolo è selezionare la migliore GTX 1070 per la creazione di sistemi complessi aventi 5/6 VGA, con sezioni di alimentazione e telai custom.

 

Si precisa che i seguenti modelli sono stati acquistati per uso personale, a tal proposito infatti verranno mostrate nel secondo articolo fotografie di sistemi aventi 6 VGA per piattaforma, tra cui:

  • 6 GTX 1070 Zotac Founders Edition (2 slot)
  • 6 GTX 1070 Gigabyte G1 (2 slot)
  • 6 GTX 1070 Inno3D Ichill X4 (2.25 slot)

 

Di seguito il link al thread dei nuovi sistemi "Venus": http://www.xtremehardware.com/forum/showthread.php?t=48658&page=6

Di seguito il link alla sezione bitcoin Xtremehardware.com: http://www.xtremehardware.com/forum/forumdisplay.php?f=171

Sezione dedicata ai vostri sistemi: http://www.xtremehardware.com/forum/showthread.php?t=43804

 

 

Buona lettura

Matteo Trinca

 


Cominciamo dalla variante base Nvidia, in questo caso marchiata PNY. La scheda presenta un dissipatore ed un PCB reference, quindi di progettazione Nvidia; quest'ultima ha inserito anche un backplate di ottima fattura, che copre posteriormente l'intero PCB e ne aumenta robustezza, solodità e protezione. Va fatto notare che il sistema di dissipazione presenta una qualità decisamente elevata, sia esteticamente, sia in termini puramente termici, il che associato ad un PCB di livello, con un elevato numero di fasi di alimentazione, rende il progetto Founders Edition uno dei migliori come tipologia dual slot "Blower", ovvero che permettono la canalizzazione dell'aria posteriormente, e quindi una espulsione efficiente dal case. Siamo rimasti molto colpiti dalla validità di questo modello rispetto alle varianti custom, anche perché il TDP contenuto del chip, associato alla validità della componentistica utilizzata, ha permesso di ottenere performance molto elevate, paragonando il design a modelli particolarmente più elaborati. Scopriamolo insieme dunque:

 

La VGA nel suo complesso. Da notare la finitura trasparente che mostra le sezioni di alette dissipanti. Un plauso al design Nvidia !

1070 PNY FE 00002

 

Particolare destro, in cui si evince il logo del produttore, e la sezione posteriore aperta che permette un ulteriore pescaggio d'aria

1070 PNY FE 00003

 

Porzione anteriore sinistra, con annesso nome del prodotto. Questa è classe, signori.

1070 PNY FE 00004

 

Ulteriore finezza estetica, il logo Geforce GTX avente LED verde nella parte superiore !

1070 PNY FE 00005

 

 

Particolare dell'eccellente ventola in dotazione, molto silenziosa, e decisamente ben progettata nel design.

1070 PNY FE 00006

 

 

Particolare anteriore del dissipatore interno

1070 PNY FE 00007

 

 

Nella sezione posteriore troviamo due uscite per una configurazione SLI

1070 PNY FE 00009

 

 

Singolo connettore da 8 PIN PCIE 12V, che rende quindi evidente il TDP di 150W del modello reference

1070 PNY FE 00010

 

 

 

Nota dolente di PNY, l'inserimento di un adesivo che impedisce lo smontaggio del dissipatore, pena la perdita della garanzia. Sarebbe stato opportuno evitare, poiché limita i potenziali acquirenti

1070 PNY FE 00011

 

 

Particolare dell'identificativo posteriore del modello Reference Nvidia

1070 PNY FE 00012

 

 

 

Particolare frontale, con gli ingressi video

1070 PNY FE 00013

 

La porzione posteriore presenta dei sistemi accessori di blocco che permettono quindi l'inserimento, ed il fissaggio, all'interno di soluzioni server

1070 PNY FE 00001

 

Certamente una VGA di classe

1070 PNY FE 00014

 

 

Particolare del LOGO Nvidia Geforce GTX

FE LED 00001

 

 

Frontalmente, una volta accesa, si nota solo il logo verde superiore

FE LED 00002

 


Dopo aver mostrato il design reference Nvidia, avente una qualità molto elevata, passiamo ad una delle versioni "Blower" più economiche sul mercato di GTX 1070, la variante MSI AERO. Presenta un dissipatore avente il medesimo formato dimensionale della reference Nvidia, ovvero dual slot, ma il design è decisamente più elementare, cercando quindi di offrire una soluzione meno costosa. Detto in tutta franchezza, dato il prezzo di commercializzazione della GTX 1070, essendo un prodotto per pochi, non riteniamo possa essere necessario fornire varianti qualitativamente inferiori al design reference Nvidia, poiché come vedremo data la forte concorrenza sarebbe opportuno fornire l'esatto opposto. E'un modello quindi economico, ed oltre a rendersi manifesto esteticamente, lo si nota anche sul campo di battaglia. Diamogli uno sguardo da vicino.

 

La confezione esterna è ben fatta, il qui presente ne ha prese due per ragioni di test ovvero verificare il comportamento in coppia. Tale analisi non sarà fornita nel corso di questo roundup.

1070 MSI AERO 00002

1070 MSI AERO 00003

1070 MSI AERO 00004

1070 MSI AERO 00005

 

Procediamo con la scheda: MSI ha deciso di adottare i soliti sistemi di protezione delle uscite, e certamente è un punto a favore del marchio.

1070 MSI AERO 00007

1070 MSI AERO 00008

1070 MSI AERO 00009

 

1070 MSI AERO 00010

 

Esteticamente non è il massimo, ma è apprezzabile lo sforzo di design, mantenendo le linee del prodotto Nvidia

1070 MSI AERO 00011

 

Un punto a favore è la presenza di un LED nella parte superiore, di colore bianco

1070 MSI AERO 00012

 

Il blocco ventola presenta un design certamente futuristico, e la medesima qualità della ventola Nvidia.

1070 MSI AERO 00013

 

Non è presente però backplate, punto a sfavore

1070 MSI AERO 00014

1070 MSI AERO 00021

1070 MSI AERO 00015

1070 MSI AERO 00016

Altro deciso punto a sfavore è la presenza dello sticker per la perdita della garanzia qualora si dovesse smontare il dissipatore.

1070 MSI AERO 00017

1070 MSI AERO 00018

1070 MSI AERO 00019

 

1070 MSI AERO 00022

 

In SLI, due bellezze

1070 MSI AERO 00023

 

Particolare della GTX 1080 Inno3D contro la 1070 AERO, quale tra le due scegliere, budget permettendo?

1070 MSI AERO 00024

 

Secondo voi?

1070 MSI AERO 00025

 

Lo standard dimensionale è identico, sebbene ci siano notevoli differenze tra i due modelli

1070 MSI AERO 00026

1070 MSI AERO 00028

1070 MSI AERO 00027

Da notare l'assenza dei sistemi di ancoraggio server, ed è un peccato

1070 MSI AERO 00001

Nel banchetto di test, fa la sua bella figura

AERO LED 00001

 


Cominciamo a calare i pesi massimi: la Zotac GTX 1070 AMP Extreme. Un modello interamente Custom, tra i più potenti in commercio. Il mastodontico sistema di dissipazione si associa bene alla totale customizzabilità dei colori (* per far felice qualcuno, triste per la svendita dei colori), al PCB interamente progettato da Zotac, alla componentistica di prim'ordine alla presenza di un doppio connettore di alimentazione ad 8pin, che porta però la GTX 1070 a nuovi livelli di consumo, impedendo quindi il raggiungimento della massima efficienza sotto carichi impegnativi. Esteticamente è meravigliosa, prestazionalmente violenta, in termini di dissipazione mostruosa ed in termini di consumo poliedrica. Lavorare a default con frequenze di 2GHz non è cosa da poco, e Zotac si dimostra essere sempre all'altezza del compito.

1070 AMP Extreme 00002

1070 AMP Extreme 00003

1070 AMP Extreme 00005

 

Eccola, ricordatevi di rimuovere l'etichetta frontale

1070 AMP Extreme 00006

1070 AMP Extreme 00009

Indubbiamente la variante più estrema nella lista, ricorda vagamente gli schemi colorimetrici di homeworld

1070 AMP Extreme 00007

1070 AMP Extreme 00008

 

Una bellezza per gli occhi

1070 AMP Extreme 00011

1070 AMP Extreme 00012

1070 AMP Extreme 00013

1070 AMP Extreme 00014

1070 AMP Extreme 00015

1070 AMP Extreme 00016

1070 AMP Extreme 00017

1070 AMP Extreme 00018

1070 AMP Extreme 00019

 

Da notare l'altezza, o meglio in questo caso la larghezza: 2.5 slot, ovvero un quantitativo sulla carta difficilmente compatibile con sistemi ad elevata densità integrabili in Rack, purtroppo

1070 AMP Extreme 00020

1070 AMP Extreme 00021

 

Cattivissima.

1070 AMP Extreme 00022

 


Diamo quindi uno sguardo alle tolleranze (misurazioni che non troverete altrove, purtroppo)

1070 AMP Extreme 00023

1070 AMP Extreme 00024

1070 AMP Extreme 00025

1070 AMP Extreme 00026

1070 AMP Extreme 00027

 

La AMP Domina, e lo vedremo presto

1070 AMP Extreme 00028

1070 AMP Extreme 00029

1070 AMP Extreme 00030

1070 AMP Extreme 00031

1070 AMP Extreme 00032

1070 AMP Extreme 00001

 

 


In materia di LED, è possibile controllarli mediante l'ottimo software Zotac di overclock chiamato Firestorm. E'persino possibile impostare dei pattern tali per cui i LED assumeranno diversi colori, ciclicamente. Verrà mostrato nel secondo articolo in un video.

AMPEX LED 00001

AMPEX LED 00002

 

Da notare lo spegnimento del LED centrale con il nome Zotac

AMPEX LED 00003

 

Da notare che è possibile diminuire la luminosità dei Led

AMPEX LED 00004

 

Oppure impostare un colore diverso per il logo.

AMPEX LED 00005

AMPEX LED 00006

AMPEX LED 00007

AMPEX LED 00008

AMPEX LED 00009

AMPEX LED 00010

AMPEX LED 00011

 

*: problemi derivanti dalla gente che non definisce il colore, e da chi informa sulla caccia al bigghi beng

 


Torniamo a noi, che con tutti questi colori viene il mal di testa, e certe categorie sociali si alterano. Dunque, signore (pochissime) e signori (di qeusti tempi, è bene specificare..), la Inno 3D Ichill X4 (la prossima variante è SCE "supercazzola edition"). Una delle VGA preferite dal qui presente, che infatti ha ben deciso di accoppiarla ad altre 5 in una piattaforma progettata e concepita autonomamente. Una SIGNORA scheda: molto potente (leggermente meno della AMP), singolo connettore da 8pin (in questo caso un pregio, dati i consumi massimi inferiori), frequenze elevate già in partenza, ottima silenziosità, performance termiche eccellenti (sebbene inferiori di poco alla AMP Extreme) e LED di stato che cambia il colore in base alla temperatura. Strutturalmente parlando, è maestosa, una delle migliori VGA che abbia mai avuto il piacere di osservare. Scopriamola insieme:

 

Confezione della GTX 1070 Inno3D Ichill X4, in basso, e della GTX 1080 Inno3D TwinX2, in alto. Non mostriamo le fotografie della GTX 1070 Inno3D Twinx2 poiché sono identiche alla 1080.

1070 Ichill X4 00008

1070 Ichill X4 00009

 

Da notare la presenza di un gamepad di ottima fattura, in ogni versione Inno3D, e di ben due codici per 3DMARK e VRMARK. Eccellente punto a favore.

1070 Ichill X4 00010

1070 Ichill X4 00011

1070 Ichill X4 00012

1070 Ichill X4 00013

 

Un bundle degno di tal nome

1070 Ichill X4 00014

1070 Ichill X4 00015

 

Sua maestà. Da notare la presenza di una ventola superiore per la dissipazione della sezione dei VRM !

1070 Ichill X4 00016

 

x4

 

L'eccellente backplate !

 

1070 Ichill X4 00017

 

Un sistema di canalizzazione dell'aria posteriore. Da notare il sistema di blocco posteriore del backplate al PCB, che gli conferisce una elevatissima reisistenza.

1070 Ichill X4 00019

 

Semplicemente Stupenda. La versione X3 non ha la banda laterale rossa, ma argento.

1070 Ichill X4 00020

Lo spessore laterale della scheda è uno dei punti di forza, occupa solamente due slot ed un quarto.

1070 Ichill X4 00021

1070 Ichill X4 00022

1070 Ichill X4 00023

1070 Ichill X4 00024

1070 Ichill X4 00025

 

In base alla temperatura di lavoro il LED cambia colore ! In questo caso, è sotto sforzo.

X4 LED 00001

 

Davvero bellissima e potente, forse uno dei migliori modelli in circolazione.

X4 LED 00002

 


 

Uno sguardo alla compatibilità

1070 Ichill X4 00001

1070 Ichill X4 00002

1070 Ichill X4 00003

1070 Ichill X4 00004

 


Passiamo infine al confronto con la GTX 1080 Inno3D Twinx2. Partendo dall'eccellente dissipatore, molto silenzioso e discretamente potente, mantenendo lo standard dual slot questa versione si prospetta decisamente interessante. La silenziosità sarà uno dei punti di forza, il che associato ad un MSRP competitivo farà di questo modello un serio competitor per lo scettro di miglior modello in circolazione, analizzando quindi il rapporto prezzo/prestazioni. Il produttore ha svolto un ottimo lavoro nel complesso, ragione per cui ve ne consigliamo indubbiamente l'acquisto.

 1080 Inno3D Twinx2 00001

1080 Inno3D Twinx2 00002

 

La confezione è elementare ma la scheda è ben protetta. Da notare l'eccellente bundle.

1080 Inno3D Twinx2 00003

1080 Inno3D Twinx2 00004

1080 Inno3D Twinx2 00005

 

Piccola, dal dissipatore potente e silenzioso. Consumi limitati, parametrati al TDP reference, e finiture di buon livello.

1080 Inno3D Twinx2 00006

1080 Inno3D Twinx2 00008

1080 Inno3D Twinx2 00009

 

Presenta un generoso backplate posteriore, anche se i livelli raggiunti dalla variante Ichill X4 sono lontani (per forza di cose).

1080 Inno3D Twinx2 00010

1080 Inno3D Twinx2 00011

 

Singolare la presenza di uno sticker, ma NON sulle viti ! Eccellente punto a favore.

1080 Inno3D Twinx2 00012

1080 Inno3D Twinx2 00013

 


Analizziamo ora la compatibilità:

1080 Inno3D Twinx2 00014

1080 Inno3D Twinx2 00015

1080 Inno3D Twinx2 00016

1080 Inno3D Twinx2 00017

1080 Inno3D Twinx2 00018

 

 Sul banchetto di prova se la cava più che egregiamente.

TWINX2 LED 00001

 

 


 Ora vi mostriamo alcuni confronti dimensionali con la GTX 1080 Custom Inno3D TwinX2:

 

Ichill X4 vs TwinX2

confronti 1080 00001

confronti 1080 00002

confronti 1080 00003

confronti 1080 00004

confronti 1080 00005

confronti 1080 00006

 

Una importante differenza.

confronti 1080 00007

confronti 1080 00008

 

Anche in altezza.

confronti 1080 00009

 

E- forse arrivato il momento di mandare in pensione le nostre GTX 480? GIAMMAI ! (Complice l'estate, saranno molto utili per un'ottima grigliata all'aperto)

confronti 1080 00010

 

Le lancette corrono verso la, meritata, pensione (se Renzi non ci mette lo zampino).

confronti 1080 00011

 

 


 

GTX 1070 Inno3D TwinX2 vs MSI AERO, in coppia

confronti 1070 00001

 

AERO vs Founders vs TwinX2

confronti 1070 00002

 

AERO vs Founders

confronti 1070 00003

confronti 1070 00004

confronti 1070 00005

confronti 1070 00006

 

Vista di gruppo tra AMP Extreme, IChill X4 e Founders

confronti 1070 00007

 


 

 

confronti 1070 00008

X4 vs AMP Extreme vs Founders

confronti 1070 00009

confronti 1070 00010

confronti 1070 00011

 

X4 vs Founders

confronti 1070 00012

 

Altezza comparativa tra Founders e X4, vista Founders uscite

confronti 1070 00013

 

Altezza comparativa tra Founders e X4, vista Founders

confronti 1070 00014

Altezza comparativa tra Founders e X4, vista Founders PCB

confronti 1070 00015

 

Altezza comparativa tra Founders e X4, vista Founders

confronti 1070 00016

 

Altezza comparativa tra Founders, X4 e AMP Extreme, vista X4 PCB frontale

confronti 1070 00018

 

Altezza comparativa tra Founders, X4 e AMP Extreme, vista PCB X4

confronti 1070 00019

 

Altezza comparativa tra Founders, X4 e AMP Extreme, vista X4 dalla ventola laterale per i VRM

confronti 1070 00020

 

Ichill X4 vs AMP Extreme posteriormente.  Quest'ultima è più alta.

confronti 1070 00021

E più lunga.

confronti 1070 00022

 

Spessore della Founders Edition

confronti 1070 00023

 

Spessore della Ichill X4

confronti 1070 00024

 

Spessore della AMP Extreme

confronti 1070 00025

 

 


 

 Piccola preview del prossimo lavoro sullo strepitoso Barebone Shuttle SZ170-R8, Pascal Edition

 1070 Ichill X4 00005

1070 Ichill X4 00006

 

Qualcosa è andato.. storto.

1070 Ichill X4 00007

 

Meglio optare per una classica dual slot, meglio ancora se GTX 1080.

1080 Inno3D Twinx2 00020

 

 


 

Data l’evoluzione costante delle procedure di test, dei software e fondamentalmente del portale XH, si è ritenuto opportuno integrare alcune modifiche alla procedura di test dei dissipatori, cercando di migliorare le modalità di analisi, ma soprattutto il grado di precisione delle stesse. D’ora in avanti, per quanto concerne le analisi dei dissipatori AIO, e top di gamma ad aria, sarà possibile avere misurazioni con un grado di precisione molto più elevato rispetto al passato, con un deltaT (termico) massimo di 0,1°C (quindi in senso positivo e negativo), rispetto allo 1,0°C precedente. Tale miglioria ovviamente comporta una nuova analisi comparativa, tale da rendere non compatibile le nuove, con le precedenti. Il fine ultimo è fornire dati il più possibile corretti, nei limiti dell’errore sperimentale, ragione per cui si è resa necessaria questa scelta; va da sé che la qualità della recensione stessa, per quanto concerne le misurazioni prodotte, sarà automaticamente migliore. Abbiamo testato le VGA sulla rodata piattaforma Intel X79, con socket LGA 2011. Il tutto è stato montato su di un banchetto aperto, con temperatura ambiente parametrata ai precedenti 24°C (parametrata, non "pari a"). Abbiamo scelto di utilizzare come CPU l'Intel Core i7 3930K da 130W di TDP in quanto permette di avere performance a default che non siano un collo di bottiglia per le VGA.

Qui potete osservare in cosa consiste la piattaforma di test per il socket 2011:

PIATTAFORMA TEST2

 

Vogliamo far presente che è stata riposta moltissima attenzione in fase di test, al fine di fornirvi dati reali con il miglior grado di accuratezza possibile, e deltaT ridotti all'osso. Potete stare certi che quello che leggete qui, a parità di configurazione e settaggi corrisponde, entro l’errore sperimentale, al valore vero.

 

NOTA RILEVAZIONE SW: siamo perfettamente al corrente che una rilevazione delle temperature mediante un software di controllo possa essere una modalità discutibile, e soggetta ad alcune variabili dei sensori termici interessati, però è stato scelto di procedere in questo modo per un semplice motivo ovvero la certezza che l’utente finale possa fare lo stesso, e ripetere i test effettuati nella recensione in esame. Vogliamo mostrare situazioni che voi stessi potete verificare, e che voi stessi troverete nel vostro sistema. Se avessimo scelto di testare il carico termico tramite metodi non convenzionali, si sarebbe perso il feeling diretto dell’analisi sulle moderne CPU, e quindi si sarebbe snaturato il senso di tali misurazioni e comparative, senza contare che si sarebbe fornito un risultato fondamentalmente inadatto a quelle che sono le necessità finali dell'utenza, ed anche fondamentalmente non corretto per via della non libera riproducibilità, potenziale, dei suddetti test. 

NOTA APPLICAZIONE: facciamo presente che per la stesura delle nostre recensioni qualsiasi pasta termica preapplicata viene levata, e viene spalmata della Arctic Cooling MX-4, con un metodo standard e con un sottile, ma uniforme, strato che massimizzerà quindi le performance teoriche dell’unità. Con i dissipatori AIO spesso viene spalmato un sottile strato pre-applicato nella parte centrale, al fine di colmare i gap di basi non perfettamente rifinite, come nel caso dei dissipatori HDT a contatto diretto (metodo fondamentale per un contatto ottimale con basi di questa tipologia)

Le temperature in full load sono state misurate dopo la saturazione termica del sistema di dissipazione interessato.

 

Di seguito invece i parametri e le specifiche delle GTX 1070 (i dettagli strutturali della GTX 1080 sono identici)

TABS 2

 

 

 


 

BENCH 3

Screen delle diverse VGA:

 

GTX 970 

3dmark GTX 970oc

 

 

GTX 1070 MSI AERO

 

3dmark GTX 1070 MSI AERO

 

GTX 1070 Inno3D TwinX2

3dmark GTX 1070 twx2

GTX 1070 Inno3D Ichill X4

3dmark GTX 1070 X4

 

GTX 1070 Zotac AMP Extreme

3dmark GTX 1070 AMP Extreme

 

GTX 1080 Inno3D TwinX2, frequenze stock

 

3dmark GTX 1080

 

GTX 1080 Inno3D TwinX2, overclock

3dmark GTX 1080oc

 

Di seguito la tabella comparativa generale

 MAIN NEOS

 


1070 FOUNDERS 1

 

Di seguito la tabella comparativa generale, dove sono riportate anche le singole velocità di computazione, all'estrema destra (In MH/s e KH/s, in base agli algoritmi)

The following tabs includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 

 


1070 ALGO 3

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


1070 ALGO 1

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


1070 ALGO 2

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


 

1080 ALGO

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


BENCH 1

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


BENCH 2

 

Just for convenience, we show you th same tabs, that includes also the speed with the algos (LBRY, Neoscrypt, Lyra2Rev2 and Blake2b), and the power consumption with the specific setting:

ALGOSmod

ALGOS 2 mod

 


 

WAR ULTRA CUSTOMmod

 


WAR ULTRAmod


Firestrike ULTRA

 3DMARKmod

 


 

Dopo quest'orgia di numeri, ringrazio chi di Voi è sopravvissuto. Prossimamente vedrete le nuove arrivate, in azione, ma per adesso limitiamoci a tirare le somme, in maniera molto sintetica:

 

FOUNDERS: il modello reference Nvidia è un piccolo gioiello di tecnica. Escludendo il fattore estetico, soggettivo, ne esce fuori un prodotto quasi perfetto. 

Inno3D TwinX2: il dissipatore essendo molto silenzioso e dual slot, è uno dei progetti più riusciti tra i modelli analizzati. Peccato per le frequenze base, ma Inno3D evidentemente ha ritenuto opportuno non incidere sul lato performance, relegango la serie X3 ed X4 alle performance massime a default. Comprensibile.

Inno3D Ichill X4: un piccolo capolavoro di scheda. Stupenda esteticamente, eccezionale sotto il punto di vista termico date le dimensioni non eccessive, dissipazione sui VRM potenziata e consumi in linea con la Founders. Cosa volere di più, se non una piattaforma piena di queste bellezze?

Zotac AMP Extreme: chi vuole il top in materia di dissipazione e performance stock, sceglierà questo modello necessariamente. Con una configurazione a singola scheda, questo modello è mostruosamente capace di colmpare il, piccolo, gap con la GTX 1080. Frequenza iniziale a 2000MHz, DUEMILA !

MSI AERO: un design semplice ma rodato, performance termiche però inferiori rispetto agli altri modelli, addirittura della Founders Edition. In tutta onestà, MSI avrebbe potuto fare di meglio, potenziando almeno il sistema di dissipazione.

 

Le valutazioni dei modelli saranno oggetto del secondo articolo.

 

Fateci sapere cosa ne pensate, se avete richieste particolari non esitate e vedrò di fare il possibile.

 

Vi ringraziamo per l'attenzione.

 

Matteo Trinca

 

 

 

 

 

 

Commenta sul forum