Indice articoli

Overclock

La pratica dell’overclock al giorno d’oggi conta migliaia di utenti. In sostanza per dare una definizione semplice al concetto, è la pratica con cui si spingono i componenti di un computer come ad esempio CPU, RAM, VGA ad operare ad una frequenza maggiore al fine di ottenere un beneficio tangibile in termini di denaro (in quanto si riesce ad eguagliare modelli di gamma superiore spendendo meno) e prestazionale (in termini di tempi di risposta inferiori di tutto il sistema). Non sempre questa pratica è possibile in quanto bisogna fare i conti in primo luogo con il problema della dissipazione del calore, ed in secondo luogo non tutti i componenti sono predisposti per questa pratica. Questo sia per un discorso qualitativo (e quindi di purezza dei chip) che di veri e propri blocchi a livello hardware (ossia sui moltiplicatori come per il caso dei processori Intel di fascia non Extreme). In questo caso restando sul concetto di RAM, la barriera su cui ci si scontra è solo un problema di qualità dei chip di memoria installati sul modulo. Per vedere la qualità dei chip montati sulle Kingston HyperX Fury abbiamo deciso di testarle con il noto tool SuperPI, utilizzato anche in ambito competitivo e di benchmark sul noto portale Hwbot.org. Le nostre RAM di default sono settate a 1866MHz con timings 10-11-10-30 1T con voltaggio 1.5v, da queste frequenze siamo riusciti a salire a 2133MHz aumentando il voltaggio nei limiti consigliati da Intel, in modo da non danneggiare il controller delle memorie.

 

Abbiamo in sintesi settato il voltaggio a 1.57v, aumentato la frequenza a 2133Mhz e infine abbiamo lasciato invariati i timings, con tali impostazioni abbiamo chiuso il SuperPI.

Questo tool sollecita il processore nel calcolo del PiGrego consentendo di calcolare fino a 32 milioni di decimali (Super PI 32M). Logicamente più è esoso il calcolo, più lo stadio CPU-RAM viene sollecitato. Questi i risultati raggiunti:

RAM in overclock = 2133MHz 1.57v CL10

oc ram

Certamente queste RAM non sono progettate per gli overclockers più esigenti, ma riteniamo che i 2133MHz raggiunti in OC sono un ottimo risultato per il daily use anche perché raggiunti grazie a un voltaggio di 1.57v che rientra nei limiti di sicurezza proposti da Intel. Abbiamo effettuato test con timings più tirati, ma il poco margine di miglioramento nei test ci ha spinto a tenere fuori quei risultati in quanto poco stabili, a tutto vantaggio del miglior risultato prestazioni/stabilità, che è quello riportato precedentemente. Avendo effettuato i test su una CPU Sandy Bridge possiamo attenderci risultati migliori in overclock con CPU con architettura Haswell, dotate di un miglior memory controller.