Notice: Undefined offset: 51 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 608

Notice: Undefined offset: 51 in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613

Notice: Trying to get property 'rules' of non-object in /var/www/vhosts/xtremehardware/new.xtremehardware/libraries/src/Access/Access.php on line 613
Feature

Fallout 76 intro

A distanza di circa un mese dall’uscita, in attesa anche di alcune patch che hanno migliorato finalmente l’esperienza di gioco, andiamo ad effettuare una breve recensione del nuovo titolo di Bethesda; Fallout 76. Bethesda con Fallout 76 rimane sulla scia di gameplay e storia dell’intera serie Fallout. Fallout continua ad essere un action-RPG su base MMO. L’Open World Survival Fallout 76 purtroppo impiega il medesimo motore grafico di Fallout 4, il Creation Engine. Un motore grafico ormai obsoleto (del 2011) che come leggeremo più avanti non riesce ad offrire un comparto grafico all’altezza di un gioco tripla A. Uno dei pochi aspetti positivi di questo nuovo titolo è sicuramente il Multiplayer dove finalmente avremo modo di creare piccole lobby con amici o conoscenti e riuscire a completare più velocemente le numerose missioni e sub quest. Non solo, potremo perlomeno interagire e non sentirci completamente abbandonati ad un mondo virtuale già di per se spoglio e martoriato dove sono presenti pochissimi NPC e ‘’moltissimi’’ zombie/mutanti.


Fallout 76 1

Fallout 76 è come molti ormai sanno il prequel dei precedenti giochi di Fallout. Ambientato nel 2102, ben venticinque anni dopo che una guerra nucleare ha devastato la Terra (Fallout 4 – 2077). Nel gioco saremo un residente del Vault 76, un rifugio antiatomico costruito nel West Virginia per ospitare le migliori e più brillanti menti americane, come potremo ascoltare durante il filmato introduttivo, che avranno il compito di ripopolare e ricostruire il mondo ormai semidistrutto. Inizieremo svegliandoci in ritardo e saremo l’unico umano attualmente presente. Il Vault 76 sin dai primi giri interni ci mostra addobbi e atmosfera durante il "Reclamation Day", per partecipare alla ricolonizzazione della Wasteland. Una volta creato il nostro personaggio e trovato e indossato il nostro utilissimo e immancabile Pip-Boy saremo pronti ad uscire dal Vault 76 per iniziare la nostra ‘’Mission’’ (in primis ricongiungerci con gli altri membri del Vault 76) in questo Open World tra i monti Appalachi.

Fallout 76 4

Fallout 76 5


Fallout 76 6

Fallout 76 7

Fallout 76 risulta essere il primo gioco Open World multiplayer online di Bethesda. Sicuramente un passo in avanti per Bethesda rispetto all’ultimo Fallout 4. Essendo un Open World avremo possibilità di visitare qualunque luogo anche in cerca di armi, viveri e tutto ciò che ci possa tornare utile per rimanere in salute e pronti a ingaggiare con zombie/mutanti il più delle volte armati anche loro. Ricordiamo inoltre che non dovremo lootare come se non ci fosse un domani ogni cosa raccoglibile ma pensare a come meglio riciclarla e/o craftarla assieme ad altro. La pena sarà essere troppo pesanti e limitarci nei movimenti e compiti da svolgere. Fallout 76 sfrutta una connessione ad Internet necessaria a poter comunicare con i server di gioco. Avremo tuttavia la possibilità di proseguire la storia anche in Singleplayer ricordandoci però della totale assenza di NPC umani. 

Fallout 76 8

Un altro aspetto caratteristico di Fallout 76 è il sistema di shooting assistito S.P.A.V., che richiama alla memoria Fallout 3, seppur totalmente diverso nel nuovo per una questione di dinamiche di gioco.

Fallout 76 9

Fallout 76 10

Fallout 76 11

Come dicevamo poco fa la possibilità di esplorare ogni anfratto e luogo ci darà la possibilità di raccogliere ogni oggetto possibile anche in previsione di creare il nostro C.A.M.P. (avamposto trasportabile) oltre che di craftare armi, armature vista a volte la precoce usura delle stesse. Naturalmente il tutto avrà un costo. Costo che verrà espresso in tappi, la valuta virtuale di Fallout.

Fallout 76 12

Fallout 76 13

Ulteriore aspetto di Fallout 76 è il level up del personaggio che avverrà con il completamente delle missioni primarie e secondarie e si contornerà dei punti abilità da poter investire su una delle caratteristiche S.P.E.C.I.A.L.. Sul binario parallelo viaggiano anche le carte che sono dei veri e propri perk attivi/passivi che andranno a migliorare una determinata abilità del personaggio. Esempi sono il Carisma, la Resistenza, la Forza, l’Intelligenza, l’Agilità, la Percezione e così via. Il numero di carte nel gioco è quasi ‘’infinito’’. Queste inoltre possono essere fuse a doppioni per farle salire il livello a scapito però del costo. La scelta di una determinata carta permetterà anche di agevolare il completamento di determinate missioni.

Ricordiamo anche che nell’ultimo update è stata introdotta la possibilità di regolare finalmente il FoV (Field of View) da un minimo di 70 ad un massimo di 120. In questo modo l’esperienza di gioco/visual cosi come quella di ‘’mira’’ ne gioverà sicuramente.


Fallout 76 2

 

Fallout 76 3

Partiamo con il dire che abbiamo atteso qualche settimana in più proprio in previsione di una delle ultime patch/aggiornamenti che ha, non dico, risolto la totale situazione di Fallout 76 ma sicuramente migliorato alcune cose. Di base però la grafica offre texture molto basilari anche con impostazioni al massimo. I riflessi allo stesso modo sono quasi inesistenti e passatemi l’espressione sembra di essere il più delle volte in uno slow rendering a seconda di dove guardiamo. Le ombre sono discrete.

Fallout 76 14

Fallout 76 15

Fallout 76 16

Purtroppo la quasi totalità di questi problemi del comparto tecnico è imputabile al motore grafico Creation Engine ormai con i suoi anni alle spalle.

Tutto sommato però la fluidità non viene intaccata anche perché Bethesda si è concentrata a tenere un Frame Rate cappato e costante (circa 70 FPS) che potrebbe o è un aspetto a ‘’doppio taglio’’.

Passando all’audio del gioco non c’è molto da dire. Non abbiamo musiche di sottofondo e il tutto si svolge in un silenzioso totale salvo effetti sonori di armi, oggetti, nemici.


silver new

Gameplay 4 stelle Lento il giusto ma molto limitante il più delle volte.
Multiplayer 4 stelle Assolutamente deprimente in solo. Una Lobby da quel tocco in più per poterlo capire e giocare al meglio.
Grafica e Audio 3,5 stelle Grafica abbastanza basilare e elementi tecnici. Purtroppo il motore grafico è sempre lo stesso. ‘’Audio non contemplato’’ per l’esperienza di gioco.
Longevità 4 stelle Il numero di missioni e sub quest è buono. Si spera in un minimo di follow up da parte di Bethesda nel corso degli anni.

Giungiamo dunque alla fine di questa breve recensione di Fallout 76. Dopo diverse settimane di gioco di Fallout 76 possiamo affermare con certezza che seppur il titolo si rivolge agli autentici fan della serie può trovare spazio in coloro che amano il genere e il gioco di squadra. Fallout 76 con l'introduzione del Multiplayer dà quello spiraglio per non dire la richiesta necessaria ad apprezzare al meglio il nuovo titolo a meno di non accettare la storia apprezzabile in Singleplayer. Complessivamente non vediamo novità rispetto ai precedenti titoli se non per quelle poche caratteristiche di abilità e build. Anzi in ottica Multiplayer sono state modificate o rimosse molte caratteristiche hanno reso Fallout 3 e Fallout 4 degli apprezzabili successi.

Fallout 76 sul comparto prestazionale e grafica è nato sicuramente già martoriato ma sembra che Bethesda stia cercando di fixare il prima possibile il tutto (vedasi l'ultima patch) seppur il maggior difetto risiede sempre nel motore grafico Creation Engine ormai non sostenibile in giochi Next-Gen e giochi di un certo spessore.

Attualmente Fallout 76 può essere acquistato ad un prezzo di circa 17 € sugli ormai famosi siti di keys rispetto al prezzo pieno di circa 60 € dello store ufficiale. A questo prezzo anche se non siete fan della serie potreste comunque provarlo e giocarlo magari in compagnia.

Pro

  • Buon numero di missioni e sub quest
  • S.P.E.C.I.A.L
  • Da giocare con Amici 
  • Buona narrativa/storia

Contro

  • Comparto Grafico
  • Limitazione NPC
  • Abbastanza monotono

Si Ringrazia Bethesda per la Key fornitaci.

Tommaso Mele

 

Commenta sul forum

Feature

Super Inefficient Golf XH

34BigThings giovane software house e realtà italiana dopo il notevole successo di Redout ha da pochi mesi presentato un suo nuovo capitolo questa volta dedicato al golf. Parliamo di Super Inefficient Golf un simpatico e divertente videogame basato sul golf con la particolare caratteristica di dover imbucare le palline non più con le classiche e ‘’obsolete’’ mazze di metallo o legno ma bensì con delle mine. Da qui l’aggettivo ‘’Inefficient’’ aggiunto al nome del titolo. Siete dunque pronti a fare fuoco e provare a imbucare al primo colpo la pallina?

Feature

Genesis Cobalt 300 00

Terminiamo per ora i prodotti ricevuti da Genesis con il Kit da Gaming Genesis Cobalt 300. Un Kit caratterizzato da quattro periferiche (tastiera a membrana, mouse, cuffie, mousepad) che risulta interessante per il prezzo di acquisto e per la possibilità di prendere sin da subito tutte le principali periferiche per i vostri primi games su PC. Avrete a disposizione dunque una tastiera a membrana con retroilluminazione multicolore dotata di tasti multimediali, un mouse con sensore ottico da 3200 DPI massimi e retroilluminazione personalizzabile tramite software, un mousepad di medie dimensioni in tessuto e un paio di cuffie stereo con driver da 40 mm e illuminazione multicolore.

Feature

 Overwach Eroi

Blizzard, forse la più grande software house in ambito Gaming, a distanza di un anno e dalle numerose beta ha finalmente presentato Overwatch, il suo primo gioco FPS based. Come i più sapranno Blizzard è nota ai più per Diablo e a seguire per giochi del calibro di World Of Warcraft, Starcraft, Hearthstone e Heroes of the Storm. Quando si parla di Blizzard si parla di qualità, di grandezza e di numeri (inteso come pubblico/utenza). Solo World Of Warcraft aka WOW conta oltre 100 milioni di accounts. Tornando a Overwatch ed è stata una novità vedere una software house da anni concentrata su giochi di genere MOBA, MMORPG creare un titolo di genere FPS. Ciò, non è affatto un male anzi parlando da accanito player di FPS è stata una graditissima novità.

Feature

DOOM 1

Correva l’anno 1993 e a quel tempo non erano ancora disponibili gli attuali PC o gli attuali componenti Hardware che di anno in anno portano nuova linfa e nuove prestazioni in ambito videoludico. Era il tempo dei primi microprocessori Intel Pentium, eredi dei Intel 80486, dei supporti magnetici aka Floppy Disk e dell’MS-DOS (Avo degli attuali sistemi operativi) nonché di quando si pensava ancora in termini di Kilobyte e Megabyte per la cosiddetta RAM. In quegli stessi anni nascevano anche le prime software house, una tra tutte la id Software. Ideata da John Romero e Tom Hall, la id Software è stata la madre di un gioco che ha rivoluzionato gli anni ’90. Parliamo di DOOM, uno dei primi FPS della storia che ha riscosso un successo globale, insieme a Wolfenstein 3D, creato sempre da id Software. Gli anni passano e l’evoluzione tecnologica anche. A distanza di ben 23 anni la id Software ha sfornato diversi e altri titoli, sempre di genere FPS e/o Arena, quali Quake con le sue varianti e RAGE ma i ‘’figli prediletti’’ (a mio avviso) sono stati e saranno sempre DOOM e Wolfenstein. Se nel 2015 abbiamo assistito all’uscita del reboot Wolfenstein: The New Order in questo anno assistiamo al nuovo DOOM, sempre un reboot dell’omonima serie e abbreviato dall’originario DOOM 4.

Feature

INTROSignore e Signori, è finalmente arrivato sul mercato il successore di una delle migliori serie videoludiche mai prodotte, Fallout 4. Il produttore, Bethesda, è maestro in questo settore, ed è molto difficile che possa deludere i vecchi fan appassionati della serie; chi vi sta scrivendo considera questi software, più che giochi, arte digitale. Potrebbe sembrare strano, surreale, forse eccessivo, ma siamo arrivati al punto che la complessità intrinseca di questa categoria di prodotti sia in effetti talmente imponente che l'eventuale completamento dell'innumerevole quantità di "quest" interne alla storia (ovvero storie parallele a quella principale), richieda un elevatissimo numero di ore, addirittura difficilmente quantificabile. Bisognerebbe riflettere anche sul concetto di quantità rapportata alla qualità, ed è scontato affermarlo, ma appunto anche sotto questo punto di vista, F4 stupisce. Il mondo in cui si viene proiettati, una volta entrati nell'ottica del personaggio interpretato, e liberamente personalizzabile, dá l'impressione di essere vivo, forse caotico in alcuni frangenti, ricolmo di possibilità, personaggi, storie parallele, dettagli, finezze estetiche, diversità ambientale e non ultimo per importanza, l'impressione che ci sia un marcato elemento di longevità. Se a ciò aggiungiamo la storica, e certificata, possibilità di modificare liberamente una buona parte degli elementi del gioco mediante l'importante comunità di modders, presente e molto capace, ci si rende immediatamente conto delle intrinseche potenzialità del gioco. Chi vi scrive ha poco interesse a recensire un misero giocherello per PC o console; ha interesse invece a perdersi, per quanto possibile e soprattutto laddove possibile, all'interno di mondi paralleli, frutto dell'immaginazione umana e delle arti digitali appunto. Benvenuti in questo mondo. Buona lettura.

Feature

clip

Ciao a tutti da Xtremehardware.com, quest’oggi abbiamo provato per voi il nuovo prodotto di Crytek, stiamo parlando del gioco Ryse: Son of Rome per PC. A distanza di un anno dall’uscita del gioco su console XBOX ONE, finalmente sbarca su PC e come  già anticipato dalla nostra anteprima del mese scorso in occasione della Closed Beta, vi confermiamo di trovarci di fronte ad un titolo appassionante e coinvolgente, con una trama originale e ben congeniata.

Feature

Ryse 2014-09-22 23-00-21-11 LargeCiao a tutti da Xtremehardware.com, quest’oggi abbiamo provato in anteprima per voi il nuovo prodotto di Crytek, stiamo parlando del gioco Ryse: Son of Rome per PC. A distanza di un anno dall’uscita del gioco su console XBOX ONE, finalmente sbarca su PC questo capitolo, che sembra molto promettente sul fronte sia della grafica, sia della trama. Quello che andremo a provare non è il gioco definitivo ma soltanto una closed beta, quindi è un gioco ancora in via di sviluppo, ma ormai nelle sue ultime fasi.

Feature

Avoid Sensory Overload 17Quest’oggi su Xtremehardware.com vi presentiamo un nuovo gioco Indie, rilasciato da poco sulla piattaforma Steam, stiamo parlando di Avoid – Sensory Overload creato e sviluppato da 48H Studio un team di programmatori tutto italiano. Avoid – Sensory Overload è un semplice gioco che metterà alla prova i nostri riflessi e le nostre abilità in scenari dalla grafica futuristica. Ad ogni livello avremo dei bonus che ci permetteranno di prolungare la nostra corsa… ma non ci dilunghiamo troppo e procediamo con la recensione per analizzarlo nel dettaglio.

 

Feature

Anteprima videogames 2014Diciamolo pure; nonostante le infinite operazioni e attività che si possono fare con un Personal Computer, nelle case della gran parte degli utilizzatori, il game riveste ancora un’importanza non trascurabile. E d’altra parte, perché non dovrebbe?

 

 

 

 

 

 

Feature

introBatman Arkham Origins è l’ultimo capitolo di Warner Bros Games Montreal; presentato il 25 ottobre di quest’anno, si stacca dai due precedenti capitoli, essendo un pre-quel che vi farà rivivere la nascita di Batman, il primo incontro con i grandi nemici e la sua trasformazione da giovane giustiziere con una taglia sulla testa a paladino di Gotham City! Lo scopriremo insieme in questa recensione.

Feature

ktm xbow r monza 3-9-2013-15-26-53 CustomCiao a tutti amici di Xtremehardware.com, quest’oggi andremo ad analizzare e provare il nuovo simulatore di guida di Kunos Simulazioni, Assetto Corsa. Quello che andremo a provare non è il gioco definitivo ma soltanto un early access, quindi è un gioco ancora in via di sviluppo, ma ormai quasi in dirittura d’arrivo. Kunos Simulazioni è una software house con una già ampia esperienza alle spalle, infatti è la autrice di giochi simulativi come NetKar Pro e Ferrari Virtual Academy, usciti rispettivamente nel 2006 e nel 2010.

Feature

preview

Oggi intendiamo trattare un interessante argomento per tutti i fan di videogiochi per PC, che vogliono avere accesso ai titoli più ambiti, ma ad un prezzo spesso più accessibile rispetto a quello ufficiale, in particolar modo a quello di copertina nei normali negozi. 

 

Feature

crysis 3 logoE' da tempo che i fan del futuristico FPS Crysis dopo aver giocato e rigiocato con tanta passione ed adrenaliticità il primo e il secondo capitolo aspettavano un nuovo capitolo. Così Crytek gaming-house sviluppatrice del gioco e del nuovo sistema CryEngine 3, ha sviluppato e sta tutt'ora sviluppando Crysis 3. Recentemente è stata resa nota e pubblicata la versione Alpha di Crysis 3, ovviamente closed dal momento che era necessaria una key per accedervi. XtremHardware non poteva di certo esimersi dal testare in anteprima questo gioco sin dalla sua versione iniziale.

 

Feature

dishonored intestazioneOggi analizzeremo un gioco che sta riscuotendo un notevolissimo successo da parte della stampa del settore, dell’utenza media e non ultimo del mercato. Stiamo parlando del nuovo titolo di Bethesda, e dei suoi “Arkane Studios” (tra i cui titoli spiccano “Dark Messiah of Might and Magic” ed “Arx Fatalis”), ovvero “Dishonored”. Concettualmente non è altro che un action stealth, ma come vedremo ci sono elementi tali da permettergli il lusso di non avere una classificazione precisa. Dopo averlo provato possiamo dirvi che rappresenta una vera perla di bellezza, tanto nera e macabra quanto struggente e meravigliosa. Facciamo presente, per dovere di cronaca, che alcuni membri dello staff hanno partecipato allo sviluppo del famosissimo “Thief”, un gioco che molti di voi ricorderanno in quanto è stato un vero capolavoro del settore (capostipite di una fortunata serie) quindi fin da subito è evidente quale possa essere l’orientamento e le modalità di azione del gioco.

Feature

skyrim-logo2Definirlo solo un gioco forse sarebbe riduttivo. L’incredibile successo commerciale del nuovo capitolo della serie “The Elder Scrolls” è stato davvero impressionante, e senza paragoni in quanto ha battuto ogni record mai stabilito, specialmente sulla piattaforma digitale Steam. Ma ciò che colpisce più di quelle che potrebbero sembrare sterili valutazioni commerciali, è stato proprio l’impatto sulla gente. Dunque, quali sono gli aspetti determinanti di questo grande successo ?

 

Show more post